Giocare sul Sicuro: Ins e Outs del Safewords

Stop

Dalla vaniglia riviste femminili ai forum online su kink, il primo consiglio che i neofiti del BDSM spesso ottenere è quello di utilizzare una safeword. Ma la discussione su safewords spesso si ferma lì. Diamo uno sguardo più da vicino a questo spesso citato ma mal spiegato pilastro del BDSM.

Che cos’è una safeword e perché è necessaria?

Una safeword è una parola concordata che, se pronunciata dal basso o dall’alto, interromperà immediatamente una scena. La spiegazione più comune del motivo per cui sono necessari è perché le persone spesso dicono “no” o “stop” durante le scene, quindi una parola di sicurezza è essenziale per sapere quando fermarsi davvero. Mentre questo è vero a volte (più su quello qui sotto), non è tutta la storia. Spesso, la più chiara demarcazione tra BDSM e abuso è il consenso, il che rende indispensabile avere un meccanismo molto chiaro—come una parola di sicurezza—per indicare quando tale consenso viene violato. Se un fondo safewords, e la parte superiore lo ignora, continuando la scena attraversa il regno di abuso.

Come faccio a scegliere una safeword?

Una safeword dovrebbe essere scelta prima di una scena e dovrebbe essere una parola che i partecipanti possono facilmente ricordare e sarebbe improbabile che venga detta per qualsiasi altra ragione. Ad esempio, probabilmente non urlerai ” giraffa!”durante una scena, quindi questo potrebbe funzionare come safeword.

Molte persone usano quello che è noto come il sistema semaforo: rosso significa “fermare tutto immediatamente,” giallo significa ” rallentare o cambiare quello che stai facendo,” e verde significa “questo è grande; andare avanti.”Alcune persone usano una parola come” misericordia “invece di” giallo” in modo da non disturbare tanto l’umore. Il punto è quello di scegliere le parole che funzioneranno per voi e bastone con loro.

Nei casi in cui il fondo è imbavagliato o altrimenti incapace di parlare, safewords deve essere non verbale. In questi casi, un gesto o un suono (una serie di tocchi o grugniti, per esempio) dovrebbe essere stabilito per servire come safeword.

Posso usare ” no ” o “stop” come safeword?

Questa è una domanda un po ‘ trabocchetto. La maggior parte dei libri e degli articoli pratici sul BDSM sconsiglia di usare “no” o “stop” come parole di sicurezza perché alle persone piace spesso dire queste parole mentre lottano o resistono in una scena e non le significano letteralmente. Tuttavia, riteniamo che questo problema sia più sfumato. A meno che tu non abbia specificamente negoziato che “no” e “stop” dovrebbero essere ignorati durante una scena, dovrebbero assolutamente essere presi al valore nominale. Nessuno dovrebbe mai supporre che” no “significhi” sì” a meno che non venga detto diversamente. Se sai che lancerai “no”, “stop” e altre parole simili durante una scena, allora non possono funzionare come parole di sicurezza e dovrai selezionare parole diverse per questo scopo. Assicurati di discutere il tuo approccio a queste parole prima di giocare.

“Dopo aver pianto, ‘Non puoi farmi questo’, risposi, ‘Certo che posso, a meno che, cioè, tu non usi la tua safeword.’Si fermò solo un momento e poi gemette, invece,’ Farò tutto quello che vuoi; basta che non mi faccia questo.'”

—dalla Dominante amorevole di John Warren

Quando dovrei usare la mia safeword?

Alcune persone vedono safewords come un obiettivo; a loro piace giocare fino al punto che è necessario chiamare red. Altri, noi compresi, li vedono come un indicatore di una scena andata male. In entrambi i casi, una safeword può e deve essere utilizzata in qualsiasi momento in basso—o meno spesso in alto-deve fermare la scena. Motivi comuni persone usano safewords includono dolore, nausea, vertigini, sensazione psicologicamente innescato, e così via. Indipendentemente dalla logica, se un fondo dice la safeword, la parte superiore deve fermarsi immediatamente. Non farlo attraversa la linea in abuso ed è una grave violazione della fiducia. Allo stesso modo, se un top insiste nel non avere una safeword o indica che non ne onorerà uno, questa è un’enorme bandiera rossa. Il rovescio della medaglia, top deve essere in grado di fiducia che un fondo non sarà troppo timido o paura di usare una safeword quando necessario. Safewords dovrebbe essere preso sul serio da tutti i partecipanti.

Avere una safeword elimina la necessità di check-in?

In una parola: no! Safewords non sono sempre failsafe e non assolvono la responsabilità della parte superiore per controllare sul fondo. Se un fondo va in subspazio (l’endorfina estrema che alcune scene possono causare), potrebbero non essere consapevoli di quanto dolore stanno vivendo e potrebbero perdere la capacità di prendere decisioni. In realtà, essi possono dimenticare la loro safeword del tutto. È responsabilità della parte superiore di essere a conoscenza di questi fattori e il check-in per determinare il benessere del fondo.

In sintesi, si consiglia di avere una safeword a portata di mano, anche se potrebbe non essere mai necessario utilizzarlo. Stabilirne uno è un principio di base del BDSM ed è un’indicazione che tu e il tuo partner siete in crescita e avete intenzione di giocare nel modo più sicuro possibile.

Sei interessato a un’alternativa avanzata a safewords? Controlla il nostro post sui profili di rischio.

Iscriviti alla nostra newsletter:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.