BBVA unifica il suo marchio in tutto il mondo e cambia il suo logo

Le origini di BBVA furono trovate nel 1857, quando fu fondata la Banca di Bilbao. Nel 1988 questa banca si è fusa con Banco de Vizcaya cambiando il suo nome in BBV, e non è stato fino al 1999 quando hanno aggiunto il seguente acronimo al loro nome quando si sono fusi con Argentaria, diventando infine BBVA.

Oggi, questa banca è una delle più grandi istituzioni finanziarie del mondo ed è presente in più di 30 paesi, anche se non tutti operano con lo stesso nome, fino ad oggi.

Come la prima importante decisione del nuovo presidente, Carlos Torres, BBVA ha presentato oggi la sua nuova identità aziendale, con un logo rinnovato, con la quale si annuncia l’intenzione di rinunciare locale denominazioni negli stati UNITI (la Bussola), Argentina (francese), Messico (Bancomer) e Perù (Continentale). Garanti, franchising turco del gruppo, cambierà il suo marchio in Garanti BBVA.

Il progetto è stato sviluppato dalla società di consulenza internazionale Landor, insieme al team interno di BBVA.

Prima di

Dopo

Secondo la funzione, nel comunicato stampa, “il cambiamento, inoltre, evidenzia l’obiettivo di BBVA per offrire una proposta di valore unica e un’esperienza utente coerente, proprio di una società digitale. Il Gruppo cerca di rendere globali i propri prodotti e servizi, come risultato di un unico processo di sviluppo, che consente la collaborazione globale, la priorità delle risorse, un migliore time to market e adattamenti in ciascun mercato.”

Visivamente non sono stati rilasciati troppi dettagli del nuovo universo del marchio, ma dal suo video di presentazione possiamo intuire alcuni aspetti come il grande risalto che avrà la freccia ascendente, che diventa un elemento centrale del marchio, acquisendo aspetti molto diversi per trasmettere concetti diversi.

Il tuo browser non supporta i video HTML5. Si prega di aggiornare a una versione più recente.

BBVA implementerà progressivamente la sua nuova identità, comprese le modifiche ai suoi edifici aziendali, alla rete di uffici e ad altri materiali aziendali.

Conclusioni

Questa riprogettazione è esattamente ciò che mi aspetterei da un marchio come BBVA. Qualcosa di semplice, tipografico e la cui espressività risiede nelle applicazioni e nelle animazioni che lo sollevano. Capisco che testi disallineati possono causare qualche fastidio iniziale, ma onestamente, penso che sia il giusto tocco di eccentricità che un marchio come questo ha bisogno di acquisire un certo carattere senza perdere la sua sobrietà come istituzione finanziaria globale. È un po ‘ imbarazzante all’ingresso, ok, sembra che pubblicizzi gli ascensori, forse, ma dimenticheremo tutto questo non appena vedremo il logo applicato un paio di volte. Naturalmente è un marchio molto più contemporaneo e digitale rispetto al suo predecessore, e con molto più potenziale per esprimersi in tutti i suoi media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.